Sistema LIBRA: coperture in calcestruzzo precompresso

La copertura alare che ha fatto la storia delle Isocell

Libra è realizzato in calcestruzzo precompresso, elegante nella forma e innovativo nelle prestazioni.
Libra offre elevate garanzie di protezione dagli agenti atmosferici, di isolamento termico, di illuminazione e di elevata resistenza al fuoco. Libra dalla linea armonica, consente di ottenere edifici con lati non ortogonali lasciando la massima libertà di progettazione. Il distanziamento massimo tra tegolo e tegolo è di 320 centimetri e può raggiungere lunghezze di ml 30.00.

Il sistema di copertura alare denominato LIBRA è un tipico sistema all’Italiana, a testata aperta e sezione filante. In entrambe le altezze disponibili, 85 e 100 cm, gli elementi che costituiscono la copertura in calcestruzzo precompresso sono dotati di un piccolo cassone centrale che ne aumenta la resistenza sia flessionale che torsionale.

E’ adatto per il cosiddetto “acqua fuori” ovvero a portare sul perimetro esterno dell’edificio gli scarichi delle acque meteoriche eliminando i costi di realizzazione dei condotti di smaltimento dell’acqua meteorica all’interno dell’edificio. In copertura viene completato con diversi tipi di elementi secondari, principalmente coppelle coibentate di diverso spessore a seconda delle esigenze e da lucernari fissi od apribili, sia di tipo zenitale che di tipo a shed.

In configurazione a macro shed si presta molto bene all’applicazione sull’elemento complementare inclinato di pannelli fotovoltaici essendo l’inclinazione e l’esposizione verso sud di questa parte di copertura perfettamente adatta a questo tipo di tecnologia per la produzione di energia rinnovabile.

Può essere coibentato molto efficacemente riducendo al minimo i ponti termici presenti in altri tipi di edifici. Normalmente trova la sua applicazione in edifici industriali, centri commerciali e magazzini di medio grandi dimensioni.